Newsletter

NEWSLETTER MARZO 2018 (2)
Oggetto: NEWSLETTER MARZO 2018 (2)
Data invio: 2018-03-29 08:33:00
Invio #: 79
Contenuto:

ISUR/ NEWSLETTER MARZO 2018(2)

SOMMARIO

  1. 1. Seminario di “Mistica comparata”
  2. 2. Workshop  “Il velo di Maya”
  3. 3. Scuola superiore di counseling filosofico e interculturale

  1. 1. Scuola Superiore di Filosofia Orientale e comparativa.

Mistica comparata

Seminario del corso di Diploma in “Filosofia orientale ed interculturale”

 

Sabato 7 aprile (10/13- 14,30/18,30) e domenica 8 (9,30/12,30)

docente

 

prof. Alessandro Grossato

PROGRAMMA DEL CORSO

Una prima, sintetica introduzione alla conoscenza comparata delle principali forme della mistica sciamanica, taoista, induista, buddhista, islamica, ebraica e cristiana, e quindi alla loro fenomenologia, iconografia e simbologia. Verranno considerati non solo i principali aspetti storici e dottrinali, ma soprattutto quelli relativi alla concezione del corpo sottile. Infatti tali concezioni, pur differenziandosi notevolmente fra loro, configurano uno schema comune, che è strettamente in funzione e supporto delle pur diverse tecniche realizzative.

Testi consigliati:

* H. Corbin, L’immaginazione creatrice: le radici del Sufismo, GLF editori Laterza, Roma 2005.
* C. Despeux, Taoisme et corps humain, Guy Tredaniel, Paris 1994.
* M. Idel, Mistici messianici, Adelphi, Milano 2004.
* T. Izutsu, Sufismo e Taoismo, Mimesis, Milano 2010.
* N. Norbu, Lo Yoga del sogno e la pratica della luce naturale, Ubaldini Astrolabio, Roma 1993.
* A. Scarabel, Il Sufismo. Storia e dottrina, Carocci, Roma 2007.
* L. Silburn, La Kundalinì o L’energia del profondo, Adelphi, Milano 1997.
* E. de Vitray-Meyerovitch, La preghiera nell’Islam: la forma e l’essenza, La parola, Roma 2006.
* F. Zambon (a cura di), Il Dio dei mistici, Medusa, Milano 2005.
* D.G. White, Il corpo alchemico. Le tradizioni dei Siddha nell’India medievale, Mediterranee, Roma 2003.

 

 

Alessandro Grossato,

Orientalista, storico delle religioni e geopolitico, è nato a Padova il 23 aprile 1955. Attualmente insegna Religioni non cristiane presso la Facoltà Teologica del Triveneto, Sede di Padova.

Si è laureato, summa cum laude, nel 1981 in Lingue e Letterature Orientali all’Università Cà Foscari di Venezia, con una tesi di Storia dell’Arte dell’India e dell’Asia Centrale dal titolo Aspetti della simbolica vegetale hindu. Dal 1984 al 1989 ha partecipato alla Missione Archeologica Italiana in Nepal organizzata dall’Istituto per il Medio ed Estremo Oriente di Roma, oggi Istituto Italiano per l’Africa e l’Oriente (Is.I.A.O.), del quale è socio ordinario dal 1987. Dal 1997 è membro dell’Associazione Italiana per gli Studi Cinesi (A.I.S.C.). Dal 1998 al 2002 ha tenuto per contratto privato la Cattedra di Storia e Istituzioni dell’Asia Meridionale presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Trieste-Gorizia, nell’ambito del Corso di Laurea in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Dal 2002 al 2010 ha insegnato Storia dell’Islam Indiano e Indonesiano al Master in Studi Interculturali e Mediazione Sociale della Facoltà di Lettere dell’Università di Padova. Nell’A.A. 2005-2006 ha tenuto un seminario sulla Civiltà cinese e indiana per il Master in Relazioni internazionali e Studi diplomatici della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Perugia. È stato professore a contratto di Pensiero islamico presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento. Dal 2004 ha fondato e dirige assieme a Francesco Zambon la collana Viridarium della Fondazione Giorgio Cini di Venezia, e dal 2008 assieme a Carlo Saccone i Quaderni di Studi Indo-Mediterranei, rivista annuale dell’Università di Bologna. Dal 2011 è Senior Fellowdell’Istituto di Politica, e membro del comitato di redazione della Rivista di Politica edita da Rubettino. Dal 2012 è Socio della Società Italiana di Storia delle Religioni (SISR), e Full member dell’European Society for the Study of Western Esotericism (ESSWE).

 

Il seminario è parte integrante della attività didattica del Corso di Diploma ma può essere frequentato anche singolarmente. Per info: isur@libero.it; 346/5006345.

  1. 2. IL VELO DI MAYA –  RIMINI 23/24 GIUGNO 2018

Workshop di Counseling filosofico e interculturale

“Nulla ci impedisce di credere che i discorsi che abbiamo fatto finora, li abbiamo fatti nel sonno; e quando in sogno, crediamo di raccontare dei sogni, è straordinaria la somiglianza tra questi e gli altri che raccontiamo da svegli” (Platone)

E’ possibile distinguere il vero dai sogni ed accedere ad una conoscenza scevra da illusioni? Può il pensiero sgombrare la mente dai fantasmi e dalle apparenze e giungere ad una visione nitida delle cose? Interrogarsi sulla Verità mette in gioco noi stessi, facendoci percepire le nostre possibilità e i nostri limiti. Lungo il viaggio dell'esistenza ci sentiamo talvolta più vicini, talvolta più distanti, dall'averla raggiunta.

"Più lontani si va, meno si apprende, meno ci si avvicina alla verità. Per questo l’uomo saggio non cammina e arriva" (Lao Tzu)

Il “Velo di Maya” è un workshop ideato, organizzato e promosso dalla società Pragma di Milano e dall’Isur di Rimini per rimettere nuovamente in gioco le nostre convinzioni e sfidare le nostre opinioni, stimolandoci ad andare oltre, in un ricco percorso filosofico tra Oriente e Occidente. Questi due giorni vedranno coinvolti un nutrito e autorevole numero di docenti, filosofi, psicologi e professionisti nell’ambito del counseling, delle pratiche filosofiche e delle discipline orientali, oltre alla partecipazione straordinaria del Prof. Umberto Curi e del Prof. Giuseppe Cognetti. Assisteremo a lectio magistralis, tavole rotonde, simposi e laboratori esperienziali, durante i quali ciascuno avrà la possibilità di inoltrarsi lungo gli impervi sentieri che conducono alla Verità, provando a scoprire (e riscoprire) il cosiddetto “Velo di Maya”.

Costo dell’intero seminario £120.

Per ulteriori informazioni contattare la segreteria organizzativa.

Segreteria organizzativa e iscrizioni

isur@libero.it  0541.50555

Segreteria didattica

segreteria.pragma@gmail.com  349.7412325

 

 

 

3. Scuola superiore di counseling filosofico ed interculturale.

A partire da ottobre 2018 l’Istituto di Scienze dell’Uomo in collaborazione con l’Associazione PRAGMA darà vita ad una Scuola di Counseling filosofico ed interculturale.

Che cos’è il Counseling Filosofico.

Il Counseling Filosofico è una relazione d’aiuto che ha come obiettivi il cercare soluzioni o riposte a problemi di carattere esistenziale, aiutando l’individuo a prendere decisioni, risolvere dubbi, gestire crisi, migliorare le relazioni, sviluppare risorse, promuovere e sviluppare la consapevolezza personale.

Il metodo di lavoro del counseling filosofico si basa su alcuni principi di base:

  • L’individuo ha potenzialità che devono essere identificate e stimolate
  • Il lavoro filosofico si sviluppa fondamentalmente nella relazione (tra counselor e l’ospite (individuo, coppia, gruppi,…)
  • La situazione di crisi o di conflitto è l’occasione per dare inizio all’indagine filosofica
  • Il metodo di lavoro non si ispira a modelli di tipo psicologico ma utilizza metodi e strumenti della filosofia

 

L’apporto dell’interculturalità al Counseling Filosofico.

In un mondo sempre più attraversato da fenomeni di globalizzazione e d’interazione tra culture, occorre aprirsi ad un mutamento di paradigma basato su un autentico dialogo tra popoli, religioni e modi di pensiero diversi. L’approccio interculturale nello studio delle discipline in oggetto, rifiuta l’idea che una sola cultura possa dar conto con i suoi parametri e categorie dell’infinita complessità del reale e dell’evoluzione del pensiero umano.

La Scuola di Counseling Filosofico interculturale ha lo scopo di formare figure professionali specializzate nel Counseling e nella mediazione del pensiero occidentale e orientale, fornendo

competenze teorico-metodologiche e strumenti di una relazione d’aiuto per la riflessione comparativa. Le competenze acquisite potranno essere efficacemente impiegate sia nel campo del Counseling e della mediazione culturale nei confronti della popolazione immigrata, sia nell’ambito di attività produttive (marketing, comunicazione) o di relazioni istituzionali (attività diplomatica, cooperazione internazionale allo sviluppo, etc.) nel Vicino, Medio ed Estremo Oriente.

 

Per ulteriori informazioni consultare il link  https://www.pragmasociety.org/sscfi

 

 

 

 

.
1

 

Your Subscription:

 

1

Istituto di Scienze dell’Uomo

Via Luigi Tonini, 5 - 47900 Rimini

Tel./Fax 0541.50555 email  isur@libero.it

www.isurimini.it seguici su

Dichiarazione decreto legislativo 196/03 (tutela della riservatezza dei dati personali e dellaprivacy). Riceve questo messaggio di posta elettronica all'indirizzo da Lei a suo tempo comunicatoci, che è stato inserito in un archivio utilizzato esclusivamente da Istituto di Scienze dell’Uomo per invio di messaggi di posta elettronica. Nel caso le nostre comunicazioni non fossero di Suo interesse potrà cancellarsi dal database semplicemente cliccando sulla voce Cancellati dalla newsletter